The Planet Needs Our Vote

The Planet Needs Our Vote

Oatly e Patagonia proclamano: “The Planet Needs Our Vote”, sollecitando le imprese a mobilitare le comunità in vista delle elezioni europee.

Le elezioni dell’UE del 2024 rappresentano un momento pivotale. Il 2023 è stato probabilmente l’anno più caldo mai registrato a livello globale. Inoltre, dato che l’Europa si riscalda più velocemente, circa il doppio del tasso globale, è imperativo che i rappresentanti eletti diano priorità ai cambiamenti climatici.

Patagonia e Oatly, due aziende note per il loro impegno verso la sostenibilità, hanno deciso di collaborare per affrontare il problema della bassa affluenza alle urne nelle elezioni europee attraverso la campagna “The Planet Needs Our Vote”. Il fenomeno è particolarmente preoccupante dato che l’ultima partecipazione registrata nel 2019 è stata solo del 51%, la più alta dal 1994. Questo tasso di partecipazione è allarmante considerando quanto le politiche dell’UE influenzino significativamente la vita quotidiana dei cittadini, il funzionamento delle aziende e le relazioni internazionali dell’Europa.

Cosa hanno fatto Patagonia e Oatly per cercare di sensibilizzare sull’importanza del voto?

In risposta a questa situazione, Oatly e Patagonia hanno intrapreso una campagna congiunta per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza del voto, con un occhio di riguardo alle implicazioni per l’ambiente e il clima. Riconoscendo che l’azione collettiva può stimolare un cambiamento significativo, le due aziende stanno utilizzando le loro piattaforme e reti per incoraggiare non solo i loro dipendenti, ma anche il pubblico più ampio a partecipare attivamente alle elezioni.

Per facilitare questo processo, entrambe le aziende offrono ai loro dipendenti in Europa permessi retribuiti per votare, coprendo circa 1.000 lavoratori in 11 paesi e in diversi ambiti lavorativi, tra cui fabbriche, uffici e negozi al dettaglio. Questo è parte di un impegno più ampio che include anche la distribuzione di risorse informative e motivazionali, organizzazione di eventi nei negozi Patagonia e collaborazioni di Oatly con caffetterie, oltre a campagne sui social media e pubblicità esterna di grande scala.

Inoltre, Oatly sta portando avanti una proposta politica attiva, distribuendo ai candidati al Parlamento Europeo un manifesto che suggerisce una serie di politiche per stabilire un sistema alimentare centrato sulle piante, resiliente e sostenibile, che contribuisca agli obiettivi di salute e climatici globali. Questo è un esempio di come le aziende possano andare oltre il semplice impegno corporativo e agire direttamente sull’agenda politica per promuovere un futuro più sostenibile.

Ti potrebbe interessare anche: Deuter Community Run con Florian Neuschwander

Keep Reading